Salvatore Lioniello e la seconda vita del tarallo napoletano

E’ uscita un paio di giorni fa ma ha già acquisito un successo senza precedenti: è la Pizza al Tarallo di Salvatore Lioniello

E’ uscita un paio di giorni fa ma ha già acquisito un successo senza precedenti: è la Pizza al Tarallo di Salvatore Lioniello, un’invenzione incredibile e che sta “creando dipendenza”, come ama ripetere il fantasioso pizzaiolo di Orta di Atella.

Divenuto celebre grazie alla costante presenza sui social – pubblica sulla sua pagina video di preparazione delle sue specialità quasi a cadenza giornaliera – Salvatore continua a stupire i suoi clienti con creazioni sempre nuove e sbalorditive che gli hanno consentito di acquisire una notorietà senza precedenti. Andate a provare le sue prelibatezze senza farvi scoraggiare dalla lunga fila che (probabilmente) troverete: d’altronde a chi non piace mangiare la pizza, soprattutto così buona?

Crema di tarallo e provola  in cottura e in uscita guanciale di cinghiale e mix di ricotta e tarallo: se anche a voi è venuta l’acquolina in bocca soltanto a leggerne gli ingredienti, non aspettate oltre e fiondatevi in pizzeria!